• Background Image

    News & Updates

    Progetti Innovazione

20 Settembre 2019

Quanto ne sanno i consumatori di tecnologia?

Prima di dirottare il tuo business sulla tecnologia dovresti chiederti: 

quanto ne sanno i tuoi clienti di tecnologia?

Se da un lato, infatti, sono in tanti a dirsi amanti della tecnologia e a subire il fascino dell’innovazione, i numeri non sono altrettanto soddisfacenti quando si parla di competenze tecnologiche.

Da un sondaggio, condotto da YouGov per Vmware, emergono entusiasmo e fiducia nei confronti dell’innovazione tecnologica, ma allo stesso tempo una scarsa preparazione sulle nuove tecnologie. Il 39% del campione di utenti intervistati dichiara di non essere preparato sulle nuove tecnologie che stanno modificando il mondo delle imprese, come Internet of Things, Intelligenza Artificiale o la Blockchain.   

Non possiamo vivere senza tecnologia

Che la tecnologia sia diventata ormai parte costitutiva delle nostre vite è un dato di fatto. A tutti i livelli e in ogni ambito dell’esistenza, il progresso tecnologico ha apportato migliorie alle nostre abitudini

Tra i risultati migliori dell’ingresso della tecnologia nelle abitudini quotidiane delle persone ci sono, senza dubbio, il risparmio di tempo, la despazializzazione di molte operazioni, una maggiore efficacia nelle comunicazioni, la velocità e l’immediatezza dei processi di acquisto, l’accessibilità all’informazione e così via… 

Ecco perché la tecnologia rappresenta una occasione per ogni tipo di business e soprattutto per le piccole e medie imprese.

Tuttavia, quando si parla di aziende e tecnologia è fondamentale chiedersi:

“Qual è il rapporto dei tuoi clienti con la tecnologia?”

Rispondere correttamente a questa domanda significa individuare e collocare in modo adeguato le “esigenze tecnologiche” dei propri utenti e clienti all’interno dello sviluppo dei propri prodotti e dei loro processi di vendita.

Se da un lato, infatti, non è più possibile ignorare che i consumatori sono abituati a ricevere gli acquisti online in 24 ore, a comunicare con persone dall’altra parte del mondo avviando una videochiamata dallo smartphone e a pagare le bollette con l’home banking mentre preparano la cena, dall’altro non bisogna trascurare la distanza che ancora c’è tra una grossa fetta di consumatori e le nuove tecnologie. 

Per questo prima di intraprendere un progetto di innovazione tecnologia nella propria azienda è fondamentale valutare alcuni fattori (ne abbiamo parlato in questo post)  tra cui il livello competenza dei propri utenti.

Cosa possono fare le imprese per promuovere la tecnologia?

Ecco 3 passi fondamentali per sfruttare la tecnologia nel proprio business e cogliere l’occasione di innovarsi nel proprio settore senza rischiare di perdere i propri clienti.

  1. Analizza il punto di partenza dei tuoi consumatori. Conoscere le abitudini dei tuoi clienti è fondamentale per capire fin dove puoi spingerti con un progetto di innovazione o se è arrivato il momento di offrire loro qualcosa di più!
  2. Proponi cambiamenti graduali e che interessano solo alcune aree del tuo lavoro. Se fino a ieri hai parlato con i tuoi clienti al telefono, non puoi pensare di passare a una chat online senza passaggi intermedi. Dimostra i vantaggi che la tecnologia offre e abitua i tuoi clienti al cambiamento.
  3. Forma i tuoi dipendenti prima di attuare un progetto di innovazione. Se il tuo team non è preparato a gestire una nuova tecnologia non saprà accompagnare i consumatori in questo processo di cambiamento e alimenterà il senso di timore e sfiducia che gli utenti meno preparati avvertono nei confronti delle nuove tecnologie. 

Formare i propri collaboratori è una delle principali leve di crescita delle aziende. Ecco perché il MiSE ha predisposto una misura a favore delle imprese che investono nella formazione dei dipendenti nel campo del digitale e delle innovazioni tecnologiche. Si tratta di un Bonus accessibile a tutte imprese che permette di risparmiare, direttamente in F24, fino al 50% del costo del personale.

Condividi su:

[addtoany buttons=”facebook,linkedin,twitter,whatsapp,email,”]
4 Settembre 2019

5 consigli per salvare il tuo progetto di innovazione dal fallimento

Tutti parlano di innovazione, tecnologia e digitale. Ma quante aziende stanno veramente facendo qualcosa per innovare? 

Secondo i dati raccolti dal Politecnico di Milano in collaborazione con Assochange, il 62% di progetti di innovazione falliscono. Un numero significativo che rivela, da un lato la necessità di una trasformazione digitale all’interno delle Imprese italiane, dall’altro l’incapacità di misurare e gestire i processi di innovazione.

Hai un progetto di innovazione?

Non basta investire in macchinari e tecnologia, serve una strategia e un piano che parta dalla misurazione del livello di innovazione dei processi aziendali e arrivi alla definizione degli obiettivi di crescita. Spesso i processi di innovazione si riducono a interventi spot e non coordinati tra loro provocando inevitabilmente il fallimento del progetto di innovazione. 

Ecco 5 consigli per non far fallire il tuo progetto di innovazione:

1. Parti da un’analisi del livello di innovazione della tua impresa

Uno dei motivi per cui i progetti di innovazione falliscono è non conoscere il punto di partenza. Se non sai da dove parti, stai costruendo sulle sabbie mobili! Per prima cosa è necessario prepararsi al cambiamento e una buona conoscenza dei processi aziendali, dei punti di forza e di debolezza e dei margini di miglioramento è il primo passo da compiere.

Prima di investire nel cambiamento devi sapere da dove iniziare e non pensare di poter innovare da zero. Anche l’innovazione è un processo graduale che richiede tempo e studio.

Ecco perché prima di innovare è indispensabile fare un’analisi del livello di innovazione in azienda.

2. Elabora un piano strategico

Acquistare un software non è fare innovazione! Se pensi che basta investire dei soldi per innovare la tua azienda non sei sulla buona strada. Un altro motivo per cui la maggior parte dei progetti di innovazione falliscono è perché non hanno una strategia.

Come abbiamo detto, un processo di innovazione è graduale e per questo composto di più fasi. Elaborare un piano significa anche porsi degli obiettivi di crescita, monitorare i risultati ed essere pronti a fare dei cambi di rotta. 

3. Adotta una metodologia Agile

Affrontare un progetto di trasformazione digitale con la metodologia Agile significa mettere in campo un ripensamento radicale dei processi aziendali che consente di avere un elevato livello di flessibilità e velocità di risposta.

Le aziende che adottano la metodologia Agile sono maggiormente orientate al successo nella sfida competitiva della rivoluzione digitale. Se la trasformazione tecnologica e digitale mette le aziende davanti a una accelerazione ed evoluzione costante, la velocità e la trasversalità della metodologia Agile sono senza dubbio una risposta per la gestione dei processi di innovazione. 

4. Diffondi la cultura del cambiamento

Sarebbe impensabile affrontare tali innovazioni di processo senza investire sulla formazione e la cultura del cambiamento. Ecco perché la formazione del Team è un punto centrale per il successo di un progetto di innovazione. La trasformazione deve essere inclusiva e deve rappresentare un’occasione di crescita e di miglioramento anche per le tue risorse. 

Abbiamo già parlato dell’importanza della Formazione per la crescita delle Imprese. Leggi di più

5. Collabora con partner esperti di innovazione 

Quando si parla di innovazione la velocità è un elemento chiave e imprescindibile. Collaborare con i partner giusti può farti risparmiare moltissimo tempo e ottenere la soluzione per il successo senza commettere errori. Affidarsi a chi ha già sperimentato processi e progetti di innovazione significa beneficiare del know-how acquisito dall’esperienza fatta sul campo.

Ecco perchè ci proponiamo come partner ideali per il tuo progetto di innovazione.

Cosa offre il progetto di innovazione pensato per te?

  1. Un piano personalizzato senza nessun anticipo.
  2. Progettiamo il tuo piano di investimento per innovare la tua azienda. 
  3. Grazie alle competenze del team di Mare Engineering potrai ottenere gratuitamente un piano di investimento per la formazione dei tuoi collaboratori e l’implementazione di nuove tecnologie nella tua azienda.

Ecco quello che faremo noi:

  • Analisi: Studiamo la tua azienda per individuare la migliore proposta di formazione per innovare competenze e processi.
  • Orientamento: Selezioniamo con te la tecnologia più adatta tra quelle previste dalla misura (Scopri quali sono le tecnologie abilitanti).
  • Formazione: Ci occupiamo della formazione del personale
  • Gestione della pratica: Pensiamo a tutto noi, tu riceverai il Bonus direttamente in F24

Ma quanto costa?

Nessun anticipo! Il nostro lavoro è finanziato dal beneficio che ottieni. 

Condividi su:

[addtoany buttons=”facebook,linkedin,twitter,whatsapp,email,”]

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/formquattro/public_html/wp-includes/functions.php on line 4348